Solare, realizzato a Londra il ponte fotovoltaico più lungo del mondo

13 luglio 2012 studioimmagine Energia Verde


Via | ecologiae

Se è fondamentale sfruttare ogni superficie inutilizzata per installare dei pannelli solari, non c’è niente di meglio di un ponte per sfruttare le potenzialità dell’energia solare. Negli ultimi anni diversi progetti sono stati realizzati in tutto il mondo, ma ora Londra ha inaugurato il ponte solare più lungo del mondo. Misura 277 metri ed al momento vi sono stati intallati sopra 2.200 moduli fotovoltaici.

Si stima però che questo numero potrà raddoppiare, ma intanto il risultato è da record. Il Ponte dei Frati Neri collega la Inns of Court e la Blackfriars Station unendo le due sponde del Tamigi. Antico di oltre un secolo è in fase di ristrutturazione, e allora all’amministrazione londinese, molto attenta all’ecologia, è venuta l’idea di riqualificarlo installando sul tetto della stazione e lungo il ponte dei pannelli fotovoltaici.

Secondo i calcoli della Solarcentury che si è occupata dei lavori, quando verranno installati tutti i 4.400 moduli il ponte sarà in grado di fornire 900.000 kWh di elettricità all’anno che andranno ad alimentare la stazione ed eviteranno l’emissione di 500 tonnellate di CO2. Il Blackfriars diventerà completamente operativo alla fine di questo mese (guardacaso con l’inizio delle Olimpiadi), avrà due nuovi ingressi, quattro nuove piattaforme ed una nuova stazione della metropolitana, mentre per ultimare l’installazione dei pannelli ci vorrà la fine dell’anno.

“Il Blackfriars sarà uno degli impianti più grandi del mondo ad energia solare. Architettonicamente impegnativo, il progetto dimostra proprio ciò che è possibile con questa tecnologia versatile in aree urbane densamente popolate. Abbiamo lavorato su uno dei più complessi programmi di costruzione del Paese, in altezza, sopra l’acqua e a diretto contatto con le linee ferroviarie. E’ una grande sensazione quella di essere a metà strada”

ha spiegato un raggiante, è proprio il caso di dirlo, Frans van den Heuvel, CEO di Solarcentury, a cui si aggiunge il parere di Bakia Mbianyor, Responsabile Sostenibilità di First Capital Connect, che ha fatto notare come già il treno sia il mezzo di trasporto più sostenibile in assoluto, ma ora con la stazione solare lo diventa ancora di più.

 

 

ambienteenergia rinnovabiliLondrapannelli solaririsparmio energeticosole


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Powered by WordPress and HQ Premium Themes.